Affidati a noi per lo smaltimento dell’amianto!

A causa della sua comprovata pericolosità per la salute umana e per l’ambiente, sempre più frequentemente vengono richiesti interventi di rimozione e smaltimento amianto da coperture di ogni tipologia, a partire da garage e box auto a tettoie di altra tipologia.

È di fondamentale importanza, però, affidarsi a professionisti del settore per quanto riguarda la bonifica del tetto: tali operazioni, infatti, sono piuttosto delicate e richiedono lo scrupoloso rispetto della normativa vigente in materia.

La ditta Coprisol, dal 1980 attiva nel settore della rimozione e della sostituzione di qualsiasi tipo di tetto in amianto, rappresenta uno dei partner ideali a cui rivolgersi, non solo nei territori di Genova e La Spezia, ma anche nelle province limitrofe.

Se desideri ricevere la garanzia di un lavoro effettuato a regola d’arte e perfettamente a norma, non esitare a contattarci, compilando il modulo dedicato, per richiedere preventivi!

Quando rimuovere l’amianto

Grazie alla sua versatilità ed economicità, l’amianto si è largamente diffuso, nell’ambito edile, soprattutto negli anni 70 e 80: il materiale, infatti, mostrava buone proprietà isolanti e fonoassorbenti.

Soltanto a partire dal 1992, in Italia, l’amianto è stato bandito da tutti i settori dell’edilizia, a causa della pericolosità delle polveri da esso derivanti, che, nel corso degli anni, si sono rivelate cancerogene e, dunque, potenzialmente letali per l’uomo.

L’amianto utilizzato in edilizia si presenta oggi sotto due diverse forme, ovvero:

  • Amianto in matrice friabile: si tratta della tipologia più pericolosa, poiché le polveri si creano con una semplice azione manuale e, di conseguenza, sono facilmente inalabili:
  • Amianto compatto: nel caso in cui la sua superficie non risulti danneggiata, esso è la tipologia che comporta meno rischi per la salute, poiché le polveri possono essere liberate solo con l’impiego di mezzi meccanici.

In entrambi i casi, ad ogni modo, è necessario rivolgersi a personale specializzato ed autorizzato per procedere alla rimozione e alla sostituzione delle coperture in amianto.

Quando subentra l’obbligo alla rimozione

La normativa italiana vigente in materia di rimozione amianto non stabilisce in maniera univoca quando subentri l’obbligo di bonifica delle coperture in eternit; vengono individuati, però, degli enti preposti al controllo come, ad esempio, l’ASL, i carabinieri e la polizia municipale.

Prendendo in esame i singoli casi, tali enti possono richiedere una valutazione dello stato di conservazione e, qualora lo ritengano opportuno, ordinare la bonifica dell’edificio.

Se, da un lato, corrisponde al vero che la rimozione dell’eternit non è sempre obbligatoria in termini di legge, visti i rischi che tale materiale comporta per la salute, è sempre opportuno, anche in caso di buono stato di conservazione della copertura, provvedere alla bonifica, affidandosi a ditte autorizzate come Coprisol, azienda con oltre trent’anni di esperienza nel settore e che costituisce uno dei principali punti di riferimento nei territori di Genova e La Spezia, ma anche nei comuni circostanti.

Contattaci attraverso l’apposito form per ricevere maggiori informazioni!