L’impermeabilizzazione dei tetti: un accorgimento per preservare le strutture

L’impermeabilizzazione non solo di tetti, ma anche di baconi e terrazzi, rappresenta uno dei più importanti accorgimenti da adottare per evitare che, con il tempo, qualche spiacevole infiltrazione d’acqua possa danneggiare i muri e i locali sottostanti.

Soltanto grazie all’impermeabilizzazione, realizzabile sia con una guaina bituminosa, sia con una guaina liquida, è possibile preservare le strutture degli edifici, tenendo lontane infiltrazioni d’acqua e muffa.

Se sei interessato alla realizzazione di un’impermeabilizzazione su coperture piane o di altro genere, puoi rivolgerti a Coprisol, attiva nelle zone comprese tra Genova e La Spezia, ma anche in molti altri comuni del Nord Italia.

Grazie alla nostra trentennale esperienza, siamo in grado di offrire alla nostra clientela un servizio professionale e completo, ad un costo accessibile.

Contattaci per scoprire tutti i servizi che forniamo, oppure richiedici un preventivo di intervento compilando l’apposito modulo!

Tipologie di impermeabilizzazioni

In relazione alla superficie su cui intervenire e ad altri fattori, è possibile scegliere tra tre principali tipi di impermeabilizzazioni:

  • Impermeabilizzazione realizzata con guaine bituminose: esistono diverse tipologie di guaine bituminose; la procedura prevede la realizzazione di un massetto di pendenza e, talvolta, l’applicazione di un primer bituminoso. Attraverso un cannello a fiamma, si procede poi con il riscaldamento della membrana; soltanto al termine di tale operazione si può fare aderire la guaina stessa alle superfici, per realizzare poi la pavimentazione di finitura;
  • Impermeabilizzazione realizzata con guaine liquide: si tratta di malte allo stato fluido, da applicare tramite un rullo o un pennello, particolarmente adatte per impermeabilizzare non solo pavimentazioni e terrazzi, ma anche docce o piscine;
  • Impermeabilizzazione realizzata con resine: utilizzando una guaina liquida a base di resine (chiamata “autolivellante” grazie alla sua capacità di pareggiare in modo autonomo i suoi livelli dopo la posa), è possibile impermeabilizzare qualsiasi superficie anche senza rimuovere la pavimentazione esistente.

A che cosa serve l’impermeabilizzazione

In ogni superficie piana si può riscontrare la tendenza al ristagno dell’acqua; a lungo termine, tale ristagno può provocare infiltrazioni e macchie di umidità.

Queste ultime, oltre a determinare l’insorgere di muffe e a rivelarsi poco indicate per la salute umana, possono causare danni ingenti agli ambienti; frequentemente, infatti, si verifica un rigonfiamento e un distacco dell’intonaco o dei rivestimenti e, talvolta, queste condizioni degenerano in un vero e proprio dissesto degli elementi strutturali.

L’impermeabilizzazione è la soluzione indicata per neutralizzare questo genere di problemi: rivolgendoti a Coprisol, una delle più importanti aziende del settore nei territori di Parma, Bologna, Genova e La Spezia, avrai la garanzia di un lavoro realizzato a regola d’arte.

Contattaci, servendoti dell’apposito modulo, per ricevere informazioni più specifiche circa i nostri servizi!