Le procedure di bonifica delle coperture in eternit

Se ti stai chiedendo come smaltire l’amianto presente sulle tettoie vicino alla tua abitazione, la risposta giusta è Coprisol, una delle più importanti aziende del settore non solo nelle zone di Parma, Bologna, Genova e La Spezia, ma anche nei territori limitrofi!

La nostra ditta, con molti anni di esperienza nell’ambito delle coperture, è in grado di seguire la corretta procedura per rimuovere qualsiasi tipo di amianto, da quello compatto al pericolosissimo amianto friabile, occupandosi del recupero e dello smaltimento del materiale.

Non esitare a contattarci per conoscere, nel dettaglio, tutti i nostri servizi e i prezzi al metro quadro per la bonifica dell’eternit!

La rimozione dell’amianto friabile

L’amianto in matrice friabile rappresenta la tipologia più pericolosa, in quanto con una semplice azione manuale, è possibile liberare polveri cancerogene facilmente inalabili.

Proprio alla luce di ciò, qualora si riscontri la presenza di eternit friabile in un edificio, il proprietario o, nel caso del condominio, l’amministratore, ha il compito di avvisare l’ASL di riferimento, la quale valuterà la situazione e deciderà sul da farsi.

Nel caso in cui non si proceda alla comunicazione all’ASL, il proprietario dell’edificio (o l’amministratore) può incorrere in una sanzione amministrativa.

La rimozione dell’amianto compatto

Nel caso in cui l’amianto si presenti in forma compatta e sulla sua superficie non si riscontrino danneggiamenti, verosimilmente esso non comporta un pericolo per la salute umana e, per questa ragione, non si è obbligati a procedere con la rimozione.

Solamente nel caso in cui, a seguito di un’ispezione, si accertasse il cattivo stato di conservazione del manufatto, sarebbe opportuno procedere alla rimozione, affidandosi sempre a ditte autorizzate come Coprisol, che opera da oltre trent’anni nelle zone comprese tra Parma e Bologna, Genova e La Spezia, ma anche nei territori circostanti.

Contattaci al più presto per richiedere un preventivo d’intervento!